La degustazione con i buyer esteri dell’ice. settore in costante crescita con quasi 1000 realtà che producono 500 ettolitri l’anno.

Verona, 12 aprile – Non solo vino. La Cia-Agricoltori Italiani porta al Vinitaly “le eccellenze delle birre artigianali del territorio italiano” organizzando una degustazione ad hoc con i buyer stranieri dell’agenzia ICE. Una selezione di sei tipologie di birre “agricole” provenienti da Marche, Campania, Piemonte, Toscana ed Emilia Romagna, che si è tenuta oggi nello spazio Agorà del Padiglione Sol&Agrifood.

Birra Oltremondo e Retorto, birra Anima e Jester, birra alla castagna di Montella di Malerba e Saragiolino  le aziende produttrici presenti.

Oggi nel nostro Paese si contano quasi mille microbirrifici artigianali, di cui il 20% bio, che valgono il 3% del mercato nazionale, producendo in media 500 ettolitri l’anno e fatturando oltre 200mila euro. La birra artigianale quest’anno è anche entrata nel paniere dell’Istat, a dimostrazione del suo successo tra i consumatori italiani.

La selezione della Cia è stata accompagnata dalla degustazione di prodotti tipici biologici della Calabria proposti da Fattoria Biò.