Sia di supporto efficace e tempestivo a settore in difficoltà. Domande al via da oggi

Roma, 20 lug – Fondo di garanzia per le Pmi esteso anche alle aziende agricole. Da oggi (20 luglio), potranno, dunque, anche loro, trasmettere al Gestore sia richieste di ammissione alla garanzia diretta che alla in riassicurazione/controgaranzia. Per Cia-Agricoltori Italiani si tratta di un’importante iniziativa a sostegno del comparto agricolo, colpito dalla crisi, effetto dell’emergenza Covid-19.

L’operatività del Fondo anche per l’agricoltura, grazie al Dl 18/2020 (c.d. Cura Italia) è annunciata, sottolinea Cia, dalla circolare 14/2020 del Medio Credito Centrale. L’intervento si estende, così, senza alcuna limitazione, ai soggetti beneficiari finali che svolgono una delle attività economiche che rientrano nella sezione “A – Agricoltura, silvicoltura e pesca”.

Per Cia, sì dà in questo modo, piena attuazione a un intervento che ha visto l’organizzazione particolarmente impegnata, in questi mesi, nel dialogo con Governo e istituzioni nazionali, al fine di assicurare alle imprese agricole, le stesse condizioni di garanzia previste per gli altri settori economici.

Cia si attende, ora, un’operatività del Fondo tale da rispondere con efficacia e tempestività alle sollecitazioni degli agricoltori che continuano a lamentare difficoltà nell’accesso al credito.