Urban Cooking & GardeningCibo, Orti e Intercultura: il contributo di Milano allo sviluppo di “Agenda 21 della Cultura”. Nutrire la Città che Cambia sarà presente alla conferenza interculturale A conclusione del Progetto Urban Cooking & Gardening il Comune di Milano organizza una Conferenza per discutere il ruolo del cibo e dell’orticoltura urbana nella promozione dei processi di scambio ed integrazione interculturale.
In occasione della Conferenza, si riuniscono esponenti istituzionali e rappresentanti della CGLU (Città e Governi Locali Uniti) e di altre reti nazionali ed internazionali, rappresentanti del mondo accademico e del Comitato Scientifico di EXPO 2015, per dialogare tra loro e con i protagonisti del Progetto e di altre best practices internazionali in tema di cibo e orticoltura urbana quali veicoli fondamentali di inclusione.

 

La Conferenza si pone in particolare i seguenti obiettivi:

-           Presentare e discutere i risultati del Progetto
-           Contribuire allo sviluppo dei temi chiave del Progetto nella prospettiva di una loro replicabilità e integrazione nell’Agenda 21 della Cultura

 

Il Progetto Urban Cooking and Gardening


Il Progetto promosso dal Comune di Milano – Servizio reti e Cooperazione Culturale- DC Cultura con il cofinanziamento del Fondo Europeo per l’Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi, promuove i temi dell’alimentazione e dell’orticoltura urbana come strumenti di contaminazione e scambio tra culture attraverso due filoni di attività principali:

-           Cooking: concorso di cucina interculturale e creazione di un ricettario interculturale
-           Gardening: percorso di formazione sull’orticoltura urbana e attività sul campo negli Orti Didattici della Città Mondo

Il Progetto ha coinvolto centinaia di cittadini internazionali che ruotano intorno al Forum della Città Mondo, luogo di partecipazione attiva di oltre 500 associazioni rappresentative delle numerose comunità internazionali presenti sul territorio milanese.

Urban Cooking&Gardening ha portato nel concreto allo scambio di conoscenze e saperi e nella realizzazione di un vero e proprio orto condiviso: uno spazio dove potranno crescere i semi dell’Intercultura.

Alle 16 e 30 il direttore di Cia Mi-Lo-Mb Paola Santeramo presenterà Nutrire la Città che Cambia, produzione di verdure esotiche nell’Area Metropolitana Milanese e in Lombardia, progetto di Ases in collaborazione con la Confederazione Italiana Agricoltori e Fondazione Cariplo.