nature-107021_960_720Dal 31 ottobre 2016 il Bollettino Nitrati (emesso da ERSAF, Regione Lombardia) regola in maniera vincolante su tutta la Lombardia i divieti temporali di distribuzione di letami, liquami e materiali assimilati, fanghi, acque reflue e altri fertilizzanti organici e azotati nei mesi di novembre e febbraio mentre resta in vigore il blocco continuativo dal 1° dicembre 2016 al 31 gennaio 2017 compresi.
Il 31 ottobre 2016 ci sarà la prima emissione per i giorni 1, 2 e 3 novembre.

E’ possibile ricevere per email il Bollettino Nitrati iscrivendosi alla voce “Newsletter Bollettino Nitrati” al seguente link: http://www.ersaf.lombardia.it/servizi/newsletter/newsletter_utente_fase01.aspx

QUALI NOVITADEL BOLLETTINO NITRATI?
Dei 90 giorni di blocco delle distribuzioni, 62 saranno continuativi dal 1° dicembre a 31 gennaio compresi e i restanti 28 giorni nei mesi di novembre e di febbraio saranno definiti in funzione dell’andamento meteorologico e delle necessità agronomico-gestionali; il territorio della Lombardia è stato suddiviso in 6 Zone Pedoclimatiche omogenee sulla base dell’andamento agrometeorologico e delle caratteristiche pedologiche e colturali del territorio, così definite:

1. Alpi comprendente la provincia di Sondrio;

2. Prealpi occidentali comprendente le province di Varese, Como, Lecco, Monza-Brianza;

3. Prealpi orientali comprendente i comuni montuosi delle province di Bergamo e Brescia;

4. Pianura occidentale comprendente le province di Milano, Pavia, Lodi;

5. Pianura centrale comprendente i comuni di pianura delle province di Bergamo e Brescia e la provincia di Cremona;

6. Pianura orientale comprendente la provincia di Mantova.

COSA SI DEVE SAPERE
Il Bollettino Nitrati riporta indicazioni vincolanti in termini di divieto / no divieto di distribuzione per ciascuna delle 6 zone pedoclimatiche, ha frequenza bisettimanale:

· emissione al lunedì con validità per le successive giornate di martedì, mercoledì e giovedì;

· emissione del giovedì con validità per le giornate di venerdì, sabato, domenica e lunedì.

Come sempre, resta salvo il divieto di utilizzazione agronomica dei fertilizzanti sui terreni gelati, innevati, con falda acquifera affiorante, con frane in atto e su terreni saturi d’acqua, nei giorni di pioggia e nei giorni immediatamente successivi, al fine di evitare il percolamento in falda e il costipamento del terreno.

PER QUALSIASI INFORMAZIONI I NOSTRI UFFICI DI ZONA SONO A DISPOSIZIONE.
IL CONSIGLIO CHE DIAMO EDI ISCRIVERSI ALLE NEWSLETTER PER RICEVERE IN TEMPO REALE LE INDICAZIONI PER UNA CORRETTA E PUNTUALE DISTRIBUZIONE ONDE EVITARE DI INCORRERE IN SPIACEVOLI SANZIONI.

IL TECNICO
Dr. Agr. Elena Zoia
e.zoia@cia.it