Avviata la campagna di crowdfunding dell’azienda Zafferanami di Varedo (Mb) per un frutteto per bacche rare e locali


Un impianto di oltre 300 alberi da bacca… per un piccolo Eden di lavoro manuale! Questo è “perBac!” il nuovo progetto lanciato da zafferanami, azienda agricola di Varedo (MB). L’avventura di zafferanami, iniziata ormai da sei anni da Guido Borsani e Dario Galli insieme ad un gruppo di amici inizia una nuova sfida.

I soci di zafferanami hanno scelto alberi antichi e locali che producono piccole bacche e fiori commestibili, per noi e per gli animali. Frutti che hanno sempre nutrito l’uomo e che non sono più diffusi poiché la loro coltivazione non è meccanizzabile… ma con perBac! zafferanami vuole ancora una volta riportare l’uomo al centro, creando lavoro dignitoso e manuale .

I soci con il progetto perBac! hanno perciò realizzato un impianto di oltre trecento  piante rustiche locali, tipiche della zona all’interno del Parco Sovracomunale di Grugnotorto, in un terreno privato preso in affitto. Si tratta di piante autoctone, rustiche, non clonate ma cresciute da un seme e capaci di vivere centinaia di anni, sopportando parassiti e cambiamenti climatici.

Zafferanami curerà queste piante finché, nell’arco di 5-7 anni, inizieranno a dare frutto. Allora potrà partire la seconda fase del progetto, con la creazione di nuovi prodotti artigianali e di qualità quali marmellate, succhi di frutta e simili.




Tutto ciò conducendo una coltivazione di tipo organico, utilizzando tecniche di agricoltura conservativa come la consociazione con altre piante e la riduzione delle operazioni di movimentazione della terra, apportando solo concimi ammessi in agricoltura biologica e non allontanando le infestanti dal campo così da fare leva sulla naturale decomposizione della materia organica come fonte di costante arricchimento e rigenerazione del suolo. In tal senso perBac! produce un contributo al recupero della biodiversità e alla valorizzazione dell’area verde periurbana, supportando la salvaguardia dei preziosissimi piccoli polmoni di verde sopravvissuti all’urbanizzazione.

Senza dimenticare l’attenzione alla qualità e la costante propensione alla ricerca ed innovazione sempre mostrata da zafferanami negli anni, fino a raggiungere livelli di eccellenza nella produzione dello zafferano artigianale di qualità, come di recente testimoniato anche da recenti articoli e pubblicazioni scientifiche.

E ora che lo zafferano inizia a correre con le proprie gambe, sempre lanciato verso nuovi traguardi anche come cibo per la salute (nutraceutica) e come extra-food (cosmetica), ecco che i soci di zafferanami, rilanciano con questa nuova avventura perBac!

Una grande sfida per inseguire un piccolo-grande sogno, che viene aperto a tutti coloro che ne condividono i principi. Infatti zafferanami ha creato una pagina sulla piattaforma Produzioni dal Basso, con il lancio di una campagna di crowdfunding attraverso la quale tutti coloro che condividono questo sogno possono contribuire alla sua realizzazione e diventare protagonisti insieme ai ragazzi di zafferanami, impegnati ora e nei prossimi anni in tutti gli interventi di cura e manutenzione che consentiranno a questo filare di crescere sano e rigoglioso fino a diventare un piccolo Eden… di lavoro manuale!

E’ possibile supportare la campagna e contribuire al progetto sia a titolo gratuito, come “tifosi”, anche attraverso il meccanismo di “adozione di una o più piante”. Il proprio contributo supporterà le attività di cura e manutenzione (concimazione, taglio erba e lotta alle infestanti, potatura, irrigazione di soccorso, etc.) nel corso dei prossimi anni. In alternativa, combinando l’utile al dilettevole, è possibile acquistare qualche prodotto di zafferanami, cogliendo così l’opportunità di assaggiare il prestigioso zafferano e al tempo stesso supportando il progetto perBac!

Tutti i sostenitori saranno periodicamente ragguagliati con foto e notizie sulla crescita delle piante.


Per accedere alla pagina creata da zafferanami sulla piattaforma Produzioni Dal Basso clicca qui