Origine in etichettaL’origine in etichetta potrebbe diventare obbligatoria per prodotti lattiero caseari in Italia: il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali annuncia l’avvio dell’iter di autorizzazione previsto a livello europeo.

Il decreto sull’origine in etichetta consentirà al consumatore italiano di conoscere la provenienza delle materie prime di molti prodotti lattiero caseari, come latte, burro, yogurt, mozzarella, formaggi e latticini ed è stato inviato a Bruxelles per la prima verifica. Un’indagine demoscopica commissionata da Ismea dimostra che gli italiani non sono indifferenti all’indicazione d’origine in etichetta: il 67% dei consumatori intervistati si dichiara disposto a pagare dal 5 al 20% in più per un prodotto lattiero caseario sulla cui etichetta sia espressa chiaramente la sua origine italiana.

Il Ministro Martina dichiara: “Siamo davanti a un passo storico, che può aiutare tutto il sistema lattiero caseario italiano. (...) L’indicazione chiara ed evidente dell’origine della materia prima è un elemento cruciale per valorizzare il lavoro di più di 34mila allevatori che rappresentano il cuore pulsante di questo settore”.