Altri nomi: water spinach, spinacio d’acqua, spinacio di fiume, gloria d’acqua del mattino, convolvolo d’acqua.

Provenienza: Asia Sud-Orientale.

Famiglia: Convulvolaceae.

Coltivazione: Il kangkong è una pianta rampicante perenne dalla vita breve,che cresce di solito con le radici immerse nell’acqua. Richiede Tmin 10-15 °C, Tmax 35-40 °C e 2000-2500 mm/anno. Si adatta a terreni poco profondi saturi d’acqua e può essere coltivata in parziale sommersione.

Proprietà e usi: le foglie di kangkong sono un’ottima fonte di vitamine A e C, di ferro (Fe), calcio (Ca), riboflavonine e proteine. Vengono consumate cotte, da sole o come accompagnamento ad altri piatti.

Curiosità: C’è chi lo coltiva per mangiarne le foglie come verdura e chi lo mette sulla lista nera delle erbe nocive. L’USDA (U.S. Department of Agriculture) classifica il kangkong come “erba nociva di classe A”. Importato in America dagli immigrati asiatici, questa pianta si è adattata così bene alle condizioni pedoclimatiche di stati come la Florida, la California e le Hawaii che è arrivata ad invadere, con i suoi lunghi steli galleggianti, i corsi d’acqua, bloccandone il passaggio alle navi.