Colture esoticheConvegno di chiusura del progetto, iniziato nel 2013, Nutrire la Città che Cambia, di Ases e Cia con il contributo di Fondazione Cariplo e l’assistenza scientifica dell’Università di Milano, per verificare la possibilità di coltivare in Lombardia verdure esotiche richieste dai nuovi cittadini.Il progetto triennale Nutrire la Città che Cambia, sviluppato da Associazione Solidarietà e Sviluppo (ASES) e Confederazione Italiana Agricoltori (CIA) con il contributo di Fondazione Cariplo e l’assistenza scientifica dell’Università di Milano, avviato nel 2013 per verificare la possibilità di produrre in Lombardia i prodotti vegetali esotici freschi richiesti dai nuovi cittadini provenienti da paesi non comunitari, giunge al termine.
Il progetto ha consentito di mappare la presenza di produttori agricoli non comunitari nella nostra regione, i canali di vendita dei prodotti e le condizioni di coltivazione degli stessi, individuando un mercato per questi prodotti dal cui sviluppo possono trarre vantaggi i coltivatori e i consumatori. Sono state inoltre esaminate le applicazioni nutraceutiche di alcuni di questi vegetali.

Ascolta lo spot promozionale del convegno diffuso da Radio POP

Colture esotiche
Nel corso del terzo anno di progetto le nove aziende agricole partecipanti al progetto hanno effettuato la semina e il raccolto di 11 tra ortaggi e altre specie vegetali.
Si dispone pertanto di un quadro sperimentale chiaro che sarà illustrato assieme ai risultati del progetto e alle esperienze delle aziende agricole. Il convegno finale affronta anche i temi da cui il progetto è nato e a cui ha fornito una prima risposta: il diritto al cibo, il diritto alle proprie tradizioni alimentari e infine la sostenibilità dei consumi e delle produzioni agricole per i nuovi cittadini delle nostre città. Scarica la brochure / La partecipazione è libera

Colture esotiche